Dermatite atopica

Circa il 30% della popolazione mondiale ne soffre. I primi sintomi dell’eczema atopico compaiono durante i primi mesi di vita. Ed è proprio nei bambini che l’eczema atopico è più frequente. La dermatite atopica di solito scompare entro i dieci anni di età, ma a volte questa malattia cronica e infiammatoria della pelle persiste fino ad età adulta.

testo completo nascondi il testo

Che aspetto ha l’eczema atopico?

L'eczema atopico è più comune nei neonati. La pelle appare molto secca, rossa, essudante e con vesciche che costringono, chi ne è affetto, a grattarsi costantemente. Ciò porta ad un peggioramento dell’eczema.

L’entità della malattia varia da persona a persona; si manifesta sulla fronte, sulle sopracciglia, sul collo, sul busto, su mani e piedi e soprattutto sotto il ginocchio e nella parte interna del gomito. Se vuoi sapere come identificare con certezza la dermatite atopica in un neonato, consulta il tuo medico e dermatologo il prima possibile dopo i primi sintomi. La dermatite atopica richiede cure a lungo termine.

La dermatite atopica include due fasi: il periodo di latenza e il periodo di acutizzazione, quando le condizioni della pelle peggiorano. Le cause possono essere lo stress e il tempo freddo e secco. Pertanto, il clima caldo e umido estivo può alleviare la pelle atopica.

testo completo nascondi il testo

Dermatite atopica - cause

La malattia non è trasmissibile, ma è spesso causata da una predisposizione genetica a reazioni allergiche come asma, febbre da fieno o congiuntivite.

  • La dermatite atopica si manifesta in circa il 50% dei bambini con almeno un genitore allergico.
  • Se entrambi i genitori sono soggetti allergici, la probabilità aumenta all’80%.

testo completo nascondi il testo

Oltre all’ereditarietà, anche l’ambiente può essere una causa dell’eczema atopico. Le città con maggiore inquinamento determinano l’aumento dei rischi di contrarre la dermatite atopica.

Una caratteristica della pelle atopica è la scarsa funzione protettiva dell’epidermide. La barriera non protegge sufficientemente la pelle, che diventa sensibile (fragile). Anche per questo motivo, per chi è affetto da atopia, una cosa apparentemente comune come un bagno può essere spiacevole. Non solo durante il bagno, ma anche durante le attività quotidiane, gli allergeni penetrano nella pelle provocando infiammazioni e prurito. Questo porta a grattarsi ripetutamente, danneggiando la barriera cutanea.

testo completo nascondi il testo

Dermatite atopica - cura

Sebbene non sia possibile curare completamente l’eczema atopico, ci sono diverse possibilità per alleviarne i sintomi o prolungare il periodo di sollievo. Queste includono corticosteroidi e trattamenti immunosoppressori, soggiorni in riva al mare, rispetto delle regole fondamentali per gli atopici e, naturalmente, la cura quotidiana della pelle.

Cosmetici per atopici e corretta cura della pelle

Chi ha la pelle atopica soffre innanzitutto di grave secchezza e, di conseguenza, di prurito. È quindi importante garantire l’idratazione necessaria, sia durante l’infiammazione che durante i periodi di sollievo, che in questo modo si possono prolungare. Prova una crema idratante o un unguento per l’eczema atopico, che sono indicati anche per i bambini, allo scopo di garantire alla pelle la giusta morbidezza e idratazione. Punta sui principi attivi degli acidi grassi omega-6 e del licocalcone A per mantenere la pelle elastica e morbida.

testo completo nascondi il testo

Regole del bagno per gli atopici

  • L’acqua del bagno non deve superare i 33 °C.
  • La durata ideale del bagno è di circa 3-5 minuti.
  • Durante il bagno, utilizzare prodotti senza sapone, preferibilmente cosmetici per atopici che abbiano un pH fisiologico. Scegliere oli detergenti e gel per pelli delicate.
  • Non utilizzare una spugna o guanti che possano irritare la pelle.
  • Sciacquarsi bene dopo il bagno e asciugare tamponando con l’asciugamano, senza strofinare.
  • Immediatamente dopo il bagno, applicare un latte per il corpo contro l’eczema atopico e idratare il viso con una crema per la pelle atopica.

testo completo nascondi il testo

Trattamento della dermatite atopica

Un modo per sbarazzarsi almeno parzialmente dell’eczema atopico è l’uso di corticoidi prescritti da un medico. I corticoidi trattano l’infiammazione della pelle, ma dovrebbero essere prescritti a breve termine in caso di infiammazione acuta.

testo completo nascondi il testo

Un rimedio meno invasivo dei corticoidi è rappresentato dagli immunosoppressori ad azione locale, che sopprimono la reazione immunitaria indesiderata nel punto affetto da dermatite atopica. Negli ultimi anni, gli scienziati hanno sviluppato nuovi farmaci che potrebbero aiutare a trattare l’eczema atopico nei bambini e negli adulti.

Dermatite atopica - rimedi naturali

Per combattere la dermatite atopica in modo naturale, si raccomandano bagni di fango, impacchi di crusca, sale del Mar Morto, olio di canapa e torba. Sono consigliati i soggiorni al mare e il rispetto delle regole di base nella vita di tutti i giorni.

testo completo nascondi il testo

Altri consigli per sbarazzarsi dell’eczema atopico

Soggiorni al mare

L’acqua di mare ha un effetto benefico sulla dermatite atopica. I soggiorni al mare dovrebbero durare preferibilmente quattordici giorni, in modo che la pelle atopica si abitui all’acqua di mare. Quando sei al mare, ricorda più che mai di proteggerti dal sole. Ad esempio, può essere utile una crema solare per bambini contro l’eczema atopico, che è la più delicata possibile.

Regole di base per atopici:

testo completo nascondi il testo

  • Tagliarsi le unghie. Le unghie lunghe portano a grattarsi più facilmente e possono quindi far sviluppare un’infezione.
  • Evitare polvere e acari della polvere. Si trovano in tappeti, materassi o tende. Ventilare frequentemente.
  • Non utilizzare tessuti e lenzuola sintetici: la pelle suda e prude. Scegliere piuttosto materiali naturali come il cotone.
  • Utilizzare detergenti delicati ed evitare l’ammorbidente.
  • Non esporsi al sole tra le 11:00 e le 16:00. Prima dell'esposizione al sole, utilizzare un prodotto con un elevato fattore di protezione solare.
  • Limitare i prodotti lattiero-caseari, noci e frutti di mare. Possono innescare un processo infiammatorio.
  • Evitare il fumo di sigarette e sigari e l’alcol.
  • Dormire abbastanza ed evitare il più possibile lo stress.

testo completo nascondi il testo

I più venduti

12

12 Mostra successivi