Scegli il tuo profumo

1. Che cosa sono un profumo, un'eau de toilette e un'acqua di Colonia?

Un profumo contiene tra il 15 e il 30% di oli essenziali, un'eau de parfum tra l'8 e il 15%, un'eau de toilette tra il 4 e l'8%. L'acqua di Colonia (eau de Cologne) contiene tra il 3 e il 5% di oli essenziali in una soluzione al 70% di alcool (contiene il 70% di etanolo).

2. Come scegliere il profumo giusto?

Prima di tutto secondo il gusto personale. Non bisogna mai scegliere un profumo usando un "campione" preparato applicando un po' di profumo per es. su un batuffolo di cotone o sul coperchio di uno spray che poi viene lasciato all'aria. Questo tipo di "campioni" non corrispondono al profumo del prodotto nella confezione chiusa.

3. È vero che lo stesso profumo può variare indossato da persone diverse?

Sì, è vero. Ciascuno di noi ha il suo odore specifico. Dipende dalle caratteristiche della pelle, dall'alimentazione e dallo stile di vita. Un profumo che risulti molto gradevole indossato da una persona può dare un effetto molto diverso se indossato da un'altra.

4. Un profumo cambia se la persona mangia cibo molto speziato? 

Il profumo in sé non cambia, cambia però l'odore della pelle, che emana gli odori delle trasformazioni metaboliche del cibo consumato. Questo fattore è il motivo principale per cui una volta indossato un profumo può suscitare un'impressione diversa da quella che evoca quando è nella confezione.

5. Il profumo può influenzare l'umore?

Sì, e molto. I profumi hanno una grande influenza sull'equilibrio psichico. Un profumo gradevole può migliorare il nostro umore molto rapidamente, mentre un profumo penetrante e molto intenso può rendere nervosi e creare problemi di umore.

6. Un profumo può rendere più erotici?

Di fatto no, almeno nel senso che non agisce come un afrodisiaco. Ma il profumo gradevole che usa l'uomo o la donna che desideri ha sicuramente un effetto eccitante. Più il profumo è fresco o fruttato e meno efficace sarà l'effetto eccitante.

7. Esistono regole per usare correttamente un profumo?

Sì. Un profumo non deve mai "tiranneggiare" sull'ambiente circostante. In questo caso più che in altri vale la regola che la virtù sta nel giusto mezzo. Durante la giornata è meglio usare un'eau de toilette o un'acqua di Colonia. I profumi dovrebbero venire usati solo per occasioni e giornate particolari. È bene anche scegliere il profumo in base alla stagione. Per le calde giornate estive sono ideali i profumi freschi e fruttati e le loro numerose varianti. Ai periodi freddi sono invece più adatti i più corposi profumi balsamici e orientali. Ovviamente non si tratta di regole ferree. La scelta della collezione di profumi di una donna o di un uomo è dettata dal gusto personale e dallo stile di vita.

8. Perché non si devono usare più profumi contemporaneamente?

Ogni profumo è un tutt'uno armonico. Se vengono usati contemporaneamente più profumi di intensità diverse si può spesso ottenere un effetto disarmonico che nel complesso può dare un'impressione sgradevole.

9. Come e dove bisogna indossare un profumo?

È soprattutto una questione di concentrazione. Se si sta parlando della famosa goccia applicata dietro il padiglione auricolare si sta con tutta probabilità parlando di un profumo. In generale il profumo viene applicato sui punti più ricchi di capillari, come la fossetta dei gomiti, la zona dietro le ginocchia, punti dove la pelle è più calda e il profumo si può sviluppare completamente. Il profumo può venire applicato anche sui capelli, appena sopra il cuoio capelluto. Un profumo può risultare eccellente anche applicato sui vestiti in fibre naturali o sulle pellicce, non è però consigliabile applicarlo su vestiti bianchi o chiari, soprattutto se in seta naturale.

10. Per quanto tempo può venire usato un profumo e come si fa a capire se è ancora utilizzabile?

Se il flacone con il profumo non viene esposto alla luce solare diretta o a temperature superiori ai 20° C il profumo può durare anche alcuni anni. I profumi nuovi hanno dei pittogrammi che indicano dopo quanto tempo dopo l'apertura le caratteristiche di un profumo si alterano. Questo periodo varia da profumo a profumo e oscilla tra i 12 e i 36 mesi. Un profumo in un flacone originale chiuso può durare alcuni anni. Un profumo che ha cambiato colore ed è diventato più scuro o attorno al cui tappo si è formata una resina è di solito da considerarsi vecchio. Anche un profumo acido e resinoso è di norma da considerarsi non più utilizzabile.

Genealogia dei profumi

Sulla base della classificazione più recente distinguiamo le seguenti categorie di profumi (si tratta del sistema di classificazione elaborato dal gruppo Haarmann - Reimer). Dividiamo i profumi delle diverse marche in sei categorie principali con le loro sottocategorie.

                           

1 - floreali
(prevalentemente per donna)

floreali verdi (per es. Chanel No.19)
floreali fruttati (per es. Givenchy Amarige)
floreali freschi (per es. Dior - Diorella, Diorissimo)
floreali fioriti - fantasia (N.Ricci L'Air du Temps, Anais)
floreali aldeidici (per es. Chanel No.5)
floreali dolci (per es. Dior - Poison)

2 - orientali
(per donna e uomo)

orientali dolci - ambrati (per es. Dior - Dune)
orientali speziati (YSL - Opium)

3 - chypre
(per donna e uomo)

chypre fruttati (per es. Joop Femme)
chypre floreali animali (per es. Dior - Miss Dior)
chypre floreali (per es. Paloma Picasso)
chypre freschi (per es. Halston)
chypre verdi (per es. Dior - Fahrenheit)
chypre legnosi
chypre cuoio
chypre tabacco
chypre pino (per es. Guy Laroche - Drakkar Noir)

4 - fougère
(soprattutto per uomo)

fougère freschi (per es. Davidoff Cool Water - pánsk.)
fougère fruttati (per es. Paco Rabanne Pour Homme)
fougère legnosi (per es. Kouros)
fougère dolci - ambrati (per es. Brut)

5 - agrumati
(soprattutto per uomo)

agrumati fruttati (per es. Dior - Eau Sauvage)
agrumati fantasia (per es. Armani pour Homme)
agrumati verdi (per es. Guy Laroche - Drakkar)

6 - lavanda
(soprattutto per uomo)

lavanda freschi (per es. Yardley, Avon, Shiseido)
lavanda speziati (per es. Halston 101)

X - muschiati

(Elementi profumati muschiati possono venire usati in tutte le categorie)

 

1) Profumi floreali

a) floreali verdi

Contengono nella maggior parte dei casi essenze come quella di iris, galbano (una resina ricavata da alcune piante iraniane e africane). Sono profumi freschi.

b) floreali fruttati
Nella maggior parte dei casi contengono essenze come quella di ananas, pesca, albicocca, cassis (ribes nero), mela. In questi profumi la componente fruttata è molto pronunciata.

c) floreali freschi
Contengono nella maggior parte dei casi essenze come quella di mughetto, narciso, giacinto, fiori d'arancio. Può venire aggiunto anche il bergamotto, il gelsomino o il profumo dell'erba fresca. Sono le fragranze dei fiori primaverili.

d) floreali fioriti - fantasia
Contengono nella maggior parte dei casi essenze come quella di rosa, gelsomino, ylang-ylang, narciso, tuberosa, iris, garofano. Sono profumi teneri e romantici che contengono un'abbondante quantità di olio essenziale di fiori. Dalle fragranze dei fiori bianchi nascono le combinazioni più diverse. Il profumo di questi fiori è caldo e avvolgente (per es. Cacharel Anais Anais).

e) floreali aldeidici
Gli elementi floreali sono qui combinati soprattutto con il gruppo delle aldeidi alifatiche. L'aldeide (acronimo nato dalle parole alcool e deidrogenato) è un composto organico incolore che si forma ossidando o deidrogenando l'alcool. Si tratta di profumi eleganti e tipicamente femminili. Il più famoso di questi è lo Chanel n. 5.

f) floreali dolci
Si tratta di combinazioni intense e pesanti ottenute dalle fragranze dei fiori più forti.

2) Profumi orientali

a) orientali dolci - ambrati
Contengono nella maggior parte dei casi elementi come quelli di fiori, balsamico-animali, agrumi, ambra vanigliata. Vengono spesso arricchiti da fragranze verdi e speziate a cui vengono aggiunte componenti ambrate dolci. Nelle varianti per uomo si aggiunge ambra, aroma di miele e una base di vaniglia. 

b) orientali speziati
Contengono soprattutto elementi come il geranio, il chiodo di garofano, la cannella, il garofano, l'ambra, il cedro, il sandalo. Vengono aggiunti anche il gelsomino, l'ylang-ylang e alcuni salicilati.

3) Profumi chypre

a) chypre fruttati
Tipici forti profumi di frutta, la cui componente principale è la pesca.

b) chypre floreali animali
Questa variante è amata da uomini e donne. Gli elementi animali  donano femminilità, il profumo amarognolo è invece maschile.

c) chypre floreali
Contengono soprattutto elementi di gardenia (per es. Paloma Picasso), rosa. Vengono mescolati anche al patchouli.

d) chypre freschi
Contengono composizione puramente chypre. Sono profumi leggeri, efficaci.

e) chypre verdi
Si tratta del ramo più leggero e fresco dei profumi chypre. Vengono usate fragranze di erba o foglie, anche fragranze di muschio e fogliame fresco. Per es. Dior - Fahrenheit.

f) chypre legnosi
Contengono soprattutto elementi di legno di sandalo, patchouli, andropogon, vetiver, cedro.

g) chypre cuoio e h) chypre tabacco
Sono spesso combinati con elementi di radici e erbe.

i) chypre pino
Elementi profumati ottenuti dal legno e dagli estratti di pino.

4) Profumi fougère

a) fougère freschi

Domina la componente di lavanda. Viene arricchita con aromi speziati, erbe piccanti e fresco profumo di legno.

b) fougère fioriti
Il fiore d'arancio, il ciclamino, il mughetto, il neroli donanouna fragranza fiorita.

c) fougère legnosi
Si tratta soprattutto di sostanze sintetiche moderne dal profumo di ambra e legni pregiati.

d) fougère dolci - ambrati
Per questa composizione è caratteristico il profumo dolce dell'ambra. Vengono aggiunti anche elementi di benzofurano.

5) Profumi agrumati

a) agrumati fioriti

Contengono delicati elementi d'erbe. Vengono usati anche come profumi unisex.

b) agrumati fantasia
Contengono componenti di essenze di agrumi e sostanze sintetiche moderne. Ne fanno parte anche diversi tipi di acqua di Colonia.

c) agrumati verdi
Alle note di fondo di agrumi vengono aggiunti elementi fruttati e verdi.

6) Profumi di lavanda

a) lavanda freschi
Non contengono altri elementi. Per la loro produzione viene usato puro profumo di lavanda. Si tratta di acque rinfrescanti.

b) lavanda speziata
Variante speziata con profumo di pino. Freschezza particolarmente piccante.

Composizione

Profumo (estratto) - contiene dal 15 al 30 % di essenza profumata in alcool concentrato.
Eau de Parfum - contiene tra l'8 e il 15 % di essenza profumata in una soluzione a circa l'85-90% di alcool.
Eau de Toilette - contiene tra il 4 e l'8 % di essenza in una soluzione a circa l'80% di alcool.
Acqua di Colonia (Eau de Cologne, EdC) - contiene tra il 3 e il 5 % di essenza in una soluzione a circa il 70% di alcool


Estratto dal libro Vůně a parfémy (Fragranze e profumi, Emilie Třepková, František Vonášek, MAXDORF 1997)

 

Le immagini sono puramente illustrative

Le immagini riprodotte vicino ai prodotti sono solo illustrative. A causa delle condizioni luminose i colori reali di scatole, flaconi e profumi possono essere leggermente diversi da quelli qui riprodotti.

Di tanto in tanto i produttori modificano la forma del flacone del prodotto, il colore della scatola ecc., mantenendo però lo stesso nome e contenuto del prodotto. In questo caso si può verificare per un certo periodo la vendita contemporanea di entrame le versioni della confezione. In tal caso la nuova confezione può essere anche sostanzialmente diversa da quella riprodotta.

Hai qualche domanda? Scrivici.

I campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori.






La società Notino Italia s.r.l. tratta i dati allo scopo di evadere la tua domanda in base ad un proprio interesse legittimo. Hai il diritto di obiettare. Ulteriori informazioni sui principi per il trattamento dei dati personali.​