Allergia al sole

Sei stato/a sorpreso/a dalla dermatite fotoallergica con brufoli pruriginosi o arrossamento della pelle subito dopo esserti esposto/a al sole? Si tratta di allergia al sole, che colpisce circa un quinto della popolazione. Alcune persone hanno la dermatite polimorfa solare frequentemente e ripetutamente, altre solo poche volte nella loro vita. Una volta che l'allergia al sole si manifesta, i suoi sintomi possono essere facilmente riconosciuti anche in futuro.

Come si manifestano gli eritemi solari?

L’allergia al sole si manifesta, ad esempio, con arrossamenti della pelle, eruzioni cutanee pruriginose e vesciche sanguinanti su schiena, spalle, braccia, scollatura e unghie. Sebbene colpisca maggiormente le donne di età compresa tra 20 e 40 anni con pelle chiara o sensibile, può affliggere tutti, indipendentemente dal sesso o dall'età.

A seconda dell'intensità delle radiazioni e di altri fattori, possono verificarsi diverse forme di reazioni cutanee. I tipi più comuni di allergia solare comprendono la dermatite polimorfa solare, l’acne di Maiorca e la dermatite fotoallergica.

I tipi più comuni di reazioni cutanee al sole

Dermatite polimorfa solare

È la forma più comune di reazione allergica al sole. Di solito viene definita allergia al sole o eczema solare (si tratta di sinonimi). L’allergia si manifesta soprattutto in primavera dopo aver preso il sole, quando la pelle non è pronta ai raggi solari dopo l’inverno. Pertanto, l’eritema solare compare più spesso in primavera che alla fine dell’estate, quando, grazie al fenomeno dell’hardening, la pelle è già abituata al sole.

I sintomi più comuni di dermatite polimorfa solare includono pelle arrossata, brufoli pruriginosi e vesciche sanguinanti. I sintomi compaiono entro poche ore, ma a volte dopo qualche giorno. È diverso per ogni persona. Tuttavia, quando si verifica, appare sempre nella stessa forma, rendendo molto più facile rilevare e trattare l’allergia.

Acne di Maiorca

Assomiglia ai brufoli infiammati dell’acne classica o della dermatite polimorfa solare. La formazione di questo tipo di reazione è influenzata non solo dall'intensità della luce solare, ma anche da emulsionanti e conservanti nei cosmetici utilizzati.

Reazioni fotoallergiche e fototossiche

Sono influenzate dall’intensità dei raggi UV e, allo stesso tempo, da vari farmaci come antibiotici, antidepressivi contenenti iperico e vari alimenti (agrumi, sedano, fichi). Si manifestano come punti infiammati e pruriginosi sulla pelle.

Eritema solare - rimedi: la prevenzione!

La luce solare non può mai essere completamente evitata e, inoltre, è importante per la sintesi della vitamina D. Tuttavia, per non farsi sorprendere dal primo sole primaverile, è bene proteggersi dall’eccessiva luce solare. Ecco alcuni rimedi:

  • Utilizzare una crema solare con un elevato filtro protettivo contro le radiazioni UVA e UVB. Applicare creme solari specializzate per l’allergia al sole di marchi collaudati quali La Roche-Posay, Eucerin, Avène e Bioderma, che sono state testate dai dermatologi.
  • Applicare la crema solare per l’allergia al sole ogni due o tre ore mentre si è al sole. E non dimenticare che l’acqua può comprometterne la funzione protettiva.
  • Non dimenticare neanche le creme doposole per idratare la pelle. La scelta migliore è rappresentata dai prodotti contenenti aloe vera o pantenolo.
  • Assumere cibi o integratori alimentari contenenti calcio, selenio, zinco e beta-carotene.
  • Non dimenticare l’idratazione, preferibilmente tramite creme idratanti con aloe vera, ma anche bevendo abbastanza.
  • Limitare l’esposizione al sole e l’abbronzatura tra le ore 11:00 e le ore 16:00.
  • Aumentare gradualmente la durata dell’esposizione al sole. In questo modo, la pelle si abitua più facilmente, come nel caso dell’hardening.
  • Scegliere vestiti per proteggersi dal sole: più scuri e non troppo fini.
  • Per un’abbronzatura migliore, provare i prodotti con beta-carotene, vitamina E o C.

Che cosa fare se si manifesta l’eritema solare?

Hai già brufoli, vesciche o pelle arrossata? La pelle irritata può prudere in modo spiacevole e ovviamente non ha un bell’aspetto. Ti chiedi come liberarti dall’allergia al sole? Puoi utilizzare pomate, rimedi naturali e seguire alcuni suggerimenti per combattere le allergie:

  • Applica impacchi raffreddanti sui punti ustionati.
  • Usa il borotalco per le vesciche sanguinanti.
  • Proteggi i punti interessati con indumenti.
  • Dopo il bagno in mare, sciacquati con acqua dolce.
  • Contro l’eritema solare, ma anche per impedirne lo sviluppo, possono aiutare farmaci per vari tipi di allergie. Tra quelli disponibili senza ricetta citiamo, ad esempio, Claritin, Zodak, Zyrtec e Aerius.
Allergia al sole
Filtro
Intervallo di prezzo

fino a

Tipo di pelle
Regali e offerte
Valutazione
  •   3