Miniserie sull'acne III: eliminare le cicatrici | Notino.it

Miniserie sull'acne III: Come liberarsi delle cicatrici?

Liberarsi dalle cicatrici da acne Notino_it

Quando si ha la pelle problematica, prendersene cura, trattarla e sapere come sbarazzarsi dei brufoli non è l'unico compito difficile. È anche necessario sapere come sbarazzarsi delle cicatrici da acne (o minimizzarne almeno la formazione).

Un prerequisito per liberarsi facilmente dell'acne è utilizzare un trattamento versatile. Dal cambiamento della dieta, attraverso la quantità di liquidi assunti e ore sufficienti di sonno, fino all'uso di cosmetici appropriati. La cosa importante è, naturalmente, la pulizia della pelle problematica, perché questo è un fattore decisivo per l'eventuale comparsa ed entità delle cicatrici da acne. Bioderma Sébium Gel Moussant ha una bella schiuma ed eccellenti recensioni, così come l'acqua detergente per pelli problematiche di Eucerin. Non ti libererai mai dei brufoli schiacciandoli. Proprio la loro rimozione scorretta è solitamente la causa principale delle cicatrici profonde. Nei punti in cui vengono schiacciati i brufoli, si sedimenta lo sporco che crea infiammazioni, così da un piccolo brufolo viene fuori un grande "cratere".

Hai la giusta crema idratante per l'acne?

Naturalmente, non è corretto neanche spalmare un prodotto qualunque. Esistono non solo prodotti destinati proprio alle pelli problematiche, ma anche creme per l'acne che eliminano pure le cicatrici. Tra queste figura La Roche-Posay Effaclar A.I., un'emulsione che offre una cura correttiva approfondita. Arresta i processi batterici, evitando così la formazione di cicatrici e attivando i processi rigenerativi (ripristino della pelle). Allo stesso modo funziona anche Effaclar H dello stesso marchio, che si concentra sul ripristino della barriera cutanea alterata dallo sforzo di asciugare la pelle problematica. È di grande aiuto anche il siero Eucerin DermoPure.

Liberarsi dalle cicatrici da acne 2 Notino_it

Prova oli, aloe vera o miele!

Quello che sembra una sciocchezza (perché la pelle problematica, solitamente grassa, dovrebbe subire altri trattamenti?!), in realtà non lo è. Dipende dall'olio che si sceglie. Per le cicatrici da acne sono efficaci, ad esempio, l'olio di rosa canina (per il più alto contenuto di acido linoleico che rimargina le ferite) e l'olio di enotera (con acido gamma-linolenico, che ha effetti antinfiammatori e rigenera). Per schiarire le cicatrici da acne e favorire la loro migliore guarigione, si può utilizzare anche l'olio di cocco. E se non gradisci nessuno di essi, prova il gel di aloe vera. È fortemente antibatterico e rimargina le ferite (attenzione, in modo analogo funziona anche l'applicazione di miele!)

Supporto medico

A volte, tuttavia, tutto il trattamento e la potenza di cosmetici e prodotti naturali sono insufficienti; in questo caso è opportuno consultare un medico. Nelle cliniche di medicina estetica ti aiutano a trattare l'acne e, naturalmente, sanno anche come eliminare le cicatrici da acne. Dopo aver rimosso le cicatrici, il dermatologo può consigliare, ad esempio, un peeling chimico o un trattamento con IPL oppure può aiutarti a scegliere il trattamento laser, molto efficace per rimuovere le cicatrici. Il trattamento va solitamente ripetuto, ma i risultati sono sbalorditivi. E puoi finalmente goderti la tua vita senza acne! 

Menu