Cosmetici in confezione da viaggio: Cosa portarsi e cosa lasciare a casa?

Viaggiare è la mia grande passione, al pari dei cosmetici trattanti e decorativi. Ma io sono una donna dai mille volti. Una volta sono un’avventuriera che parte solo con uno zainetto leggero, un’altra sono una “coquette” che ha bisogno di infilare nella valigia trenta vestiti, dodici paia di scarpe e una valanga di ninnoli vari. E quando ho in programma un euroweekend? In questo caso mi affido sempre ai cosmetici in confezione da viaggio perché in cabina mi porto solo il bagaglio a mano e la borsetta. Ma come fare per infilare tutte le cose indispensabili nella trousse e con i prodotti liquidi del volume massimo di cento millilitri non superare il limite di un litro? Niente paura, ti spiegherò come fare...

 

Solo con il bagaglio a mano

Quando viaggio alla leggera, ad esempio per fare un “euroweekend fuori porta” e non voglio perdere troppo tempo a mettere i cosmetici in valigia per il viaggio, sono contenta che i trend si riciclano continuamente. A volte faccio fatica a credere quanto spazio possano far risparmiare i prodotti solidi recentemente riscoperti quali saponi, shampoo o balsami. Inoltre, tutti questi prodotti sono extra concentrati, per questo bastano per molti viaggi.

 

Ecco il mio suggerimento: Metti i cosmetici solidi in una vaschetta di latta separata per poi non trovarti con degli avanzi sbriciolati in giro per la valigia.

 

E per una vacanza più lunga? Con due trousse per cosmetici non puoi sbagliare

Ti stai chiedendo perché me ne porto dietro due? Semplicemente perché una la metto nella valigia che lascio allo sportello del “check-in” mentre l’altra la metto nel bagaglio a mano o nella borsetta.

 

A dire il vero nel bagaglio da stiva non mi sono trovata bene con le famose trousse morbide per cosmetici. Bastava che il personale dell’aeroporto fosse un po’ meno delicato nel maneggiare la valigia e regolarmente almeno un prodotto è fuoriuscito o si è versato nella trousse. Per questo ora uso sempre quelle rigide. Al mio ragazzo non sono mai piaciute, ma da quando gli ho comprato la robusta e spaziosa trousse da uomo Notino Men Collection usa solo quella per viaggiare.

 

Per quanto riguarda i mini cosmetici adatti a viaggiare in aereo, se manca la miniatura del mio prodotto preferito, allora opto per i set di flaconcini e bottigliette da viaggio per cosmetici Notino Travel.

 

Mini cosmetici, massimo risultato

Probabilmente nessuna donna al mondo si porta in viaggio tutto l’arsenale cosmetico che ha a casa. Né tantomeno io. Quando vado in gita scelgo soprattutto quel trattamento che sa fare più cose insieme e quei prodotti decorativi che possono svolgere in due o più funzioni.

 

  • Cura e bellezza della pelle in un colpo solo. In questo ambito mi affido alle creme coloranti e alle BB creme che, oltre alla funzione “colorante”, hanno magari anche altre otto proprietà trattanti. Ad esempio lo spray nebulizzato multifunzione MAC Cosmetics Mini Prep + Prime Fix + mi serve non solo come fissante per trucco, ma anche come un alleato che mi assicura un’idratazione che dura tutto il giorno.
  • Trucchi alla monda della stessa tonalità Non so tu, ma a me questo trend piace tantissimo. Basta comprare un multitrucco o un blush cremosi – oltre che sulle guance li applico anche sulle palpebre e sulle labbra. E quando voglio risparmiare ancora più spazio, mi trovo benissimo con il rossetto MAC Cosmetics Mini Lipstick. Personalmente quelli che uso più spesso sono i colori Russian Red e Chili, ma anche gli altri non sono da buttare :-)
  • Ci pensano il bronzer e l’illuminante. Qualche anno fa mi è capitato di dimenticarmi di prendere il rossetto multifunzione. Certo, avrei potuto comprare qualcosa di simile appena arrivata a destinazione, ma perché spendere inutilmente per qualcosa che già ho a casa? Al posto degli ombretti posso usare il bronzer e, quando serve, anche l’illuminante.
  • Un trucco da giorno o da party? In genere preferisco tonalità terrose e nude. Ma quando mi preparo ad andare da qualche parte dove mi voglio scatenare, allora la parola passa alla palette magnetica. In quella mia di solito ci sono ombretti per il trucco giorno ai quali aggiungo un paio un po’ più “crazy”. E per non dimenticare nella palette non manca mai un ombretto di un colore che posso usare tranquillamente anche per truccare le sopracciglia. Ho due palette magnetiche – in quella più grande ci entrano anche il blush e il bronzer o l’illuminante.
  • Per la doppia pulizia non c’è né tempo né spazio. Tutte sappiamo che è prima necessario struccarsi, pulire il viso con l’acqua micellare e poi usare una lozione tonica per prepararlo all’applicazione del siero e della crema. Ma in totale sono ben tre prodotti! E così la mia soluzione per andare in vacanza spesso è l’acqua micellare Bioderma Sensibio H2O. Infatti la tollera benissimo anche la mia pelle sensibile e reattiva.
  • Un viso e un fondotinta più freschi in pochi secondi. Avendo la pelle molto chiara uso solo creme abbronzanti con fattore di protezione solare elevato. Quindi non ti puoi nemmeno immaginare com’ero contenta quando ho scoperto che esiste lo spray abbronzante waterproof Lancaster Sun for Kids Invisible Mist. Oltre ad avere un fattore SPF 50, è extra resistente ed estremamente delicato sulla mia pelle sensibile come quella di una bambina. Per rivitalizzare il fondotinta durante i lunghi viaggi uso invece le salviette opacizzanti.

 

Vetro, “compatti” e ombretti in polvere!

Le miniature dei profumi sono una gran cosa, ma a volte il flacone di vetro del mini profumo può essere d’impiccio. Ed è proprio per questo che non faccio mai a meno del flacone ricaricabile. La mia fortuna è che mi piacciono soprattutto i profumi dolci e speziati più intensi. Cioè quelli che durano davvero a lungo. Basta spruzzarne poche gocce, per questo anche un flaconcino piccino picciò mi dura senza problema anche quattordici giorni.

 

Personalmente penso che i prodotti in assoluto più difficili da portare in aereo siano i fondotinta e gli ombretti in polvere o le ciprie compatte. Pare infatti che amino molto rompersi e spargersi ovunque in viaggio. Naturalmente un’opzione di gran lunga migliore sono le loro varianti in crema, ma non tutti i cosmetici decorativi in polvere hanno un loro corrispettivo “creamy” adeguato. E così quando non rimane altro da fare, nel “compatto” metto un tampone cosmetico che ammortizza elegantemente gli urti. Per lo stesso motivo metto una salvietta nelle palette di ombretti, blush, bronzer o illuminanti in polvere.

 

Forse starai pensando che io voglia solo sparlare dei cosmetici decorativi in cipria, ma nonostante la difficoltà di portarseli in viaggio hanno un enorme vantaggio – lo specchietto integrato. E così, quando alla fine decido comunque di portarmi in viaggio una qualche cipria, non devo ricordarmi di mettere in valigia anche un mini specchietto. (D’altra parte chi ha provato a rifarsi le sopracciglia in un bagno con poca luce poi preferisce sedersi con la cipria e le pinzette vicino alla finestra. Testato sugli esseri umani...)

 

Credo di non aver dimenticato nessuno dei miei consigli per i cosmetici da viaggio e sono sicura che almeno uno di questi ti aiuterà quando farai le valigie per le vacanze. Ma se ti viene in mente qualcos’altro, sarò lieta di imparare qualcosa di nuovo. Fammi sapere!